MENUMENU
  • i nostri esperti
  • temi trattati
      • Italia

      • geodemos

      • mondo

      • migrazioni e stranieri

      • famiglie fecondità e welfare

      • anziani, salute e mortalità

      • giovani, istruzione e lavoro

  • pubblicazioni
      • Geodemografia 2018. Tredici scritti per meglio comprendere il mondo

      • I suoi primi quarant’anni. L’aborto ai tempi della 194

      • Verso la metà del secolo: un’Italia più piccola?

      • ius soli e ius culturae. Un dibattito sulla cittadinanza dei giovani migranti

      • I tre giganti, Cina India e Stati Uniti

      • tutte le pubblicazioni

Mobilità del lavoro e adeguamento agli shock nell’area dell’euro: il ruolo degli immigrati

Gaetano Basso, Francesco D’Amuri, Giovanni Peri

Nell’area valutaria dell’Euro, la mobilità del lavoro tra paesi è molto più bassa che negli Stati Uniti, per i forti ostacoli normativi e linguistici che la ostacolano. L’articolo di Gaetano Basso e Francesco D’Amuri conferma che la mancanza di un’adeguata mobilità rende difficile l’aggiustamento agli shock e alle crisi. (continua...)

Può la distribuzione giornaliera dei nati essere usata come segnale di un eccessivo ricorso al parto elettivo?

Gabriele Ruiu

Nel rapporto del 2018 la World Health Organization ha reiterato la sua preoccupazione per l’abuso nel ricorso al parto cesareo. L’Italia è uno dei paesi europei in cui la percentuale di parti cesarei risulta molto elevata. (continua...)

Chi si somiglia, …si piglia?

Elena Pirani
chi si somiglia, ...si piglia

Molti studi, riferiti a diversi paesi del mondo, mostrano che  marito e moglie si assomigliano, per svariate caratteristiche. Elena Pirani in “Chi si somiglia… si piglia?” conferma che l’antico adagio ha buone  fondamenta, ma che le cose stanno cambiando in Italia così come altrove nel mondo. (continua...)

Does childrearing affect women’s economic opportunities?

John Bongaarts, Ann K. Blanc, Katharine J. McCarthy
childrearing

As fertility declines in low- and middle-income countries, the time women devote to childrearing may also be reduced, opening up possibilities for women to pursue educational and employment opportunities.  (continua...)

Il regime patrimoniale? Una scelta di genere

Romina Fraboni, Agnese Vitali

La scelta tra separazione e comunione dei beni differisce in base agli squilibri tra sposi. Come ci raccontano Romina Fraboni e Agnese Vitali, le coppie in cui lo sposo è in una condizione economica più vantaggiosa rispetto alla sposa, per età, istruzione o stato occupazionale, tendono a prediligere la comunione di beni, mentre le coppie (continua...)

Fabrizio Saccomanni

Neodemos
Fabriio Saccomanni

La scomparsa di Fabrizio Saccomanni priva la sua Famiglia, i suoi amici e le istituzioni che ha servito, di una persona ricca di umanità, di intelligenza, di finezza e di garbata arguzia. Era anche uomo rigoroso e autorevole, consapevole della complessità del mondo, conscio delle responsabilità delle funzioni che gli furono affidate, e pensoso delle (continua...)

Più migranti che nativi e l’eccezionalità dei Paesi del Golfo

Steve S Morgan
paesi del golfo

I sei Paesi del Golfo Persico, ricchissimi produttori di petrolio, ospitano uno stock migratorio che è superiore di numero alla loro popolazione nativa e occupa due posti di lavoro su tre. Steve Morgan pone in rilievo il profondo solco che separa la crescente popolazione straniera, fortemente discriminata, da quella nativa, e s’interroga sulla sostenibilità di (continua...)

Il bilancio del declino demografico

Angela Silvestrini, Maura Simone
declino demografico

Il calo della popolazione residente in Italia ha assunto le forme di un vero e proprio declino demografico.  Come ogni anno, l’Istat ha pubblicato i dati del bilancio demografico della popolazione residente aggiornandone il calcolo al 31 dicembre 2018, pari a 60.359.546 residenti, di cui l’8,7% sono di cittadinanza straniera (5.255.503). (continua...)