• Italia

      • geodemos

      • mondo

      • migrazioni e stranieri

      • famiglie fecondità e welfare

      • anziani, salute e mortalità

      • giovani, istruzione e lavoro

      • Geodemografia 2018. Tredici scritti per meglio comprendere il mondo

      • I suoi primi quarant’anni. L’aborto ai tempi della 194

      • Verso la metà del secolo: un’Italia più piccola?

      • ius soli e ius culturae. Un dibattito sulla cittadinanza dei giovani migranti

      • I tre giganti, Cina India e Stati Uniti

      • tutte le pubblicazioni

Rafforzare equità tra donne e uomini assieme alla conciliazione tra lavoro e famiglia

Francesca Luppi, Alessandro Rosina
parità di genere

Francesca Luppi e Alessandro Rosina esplorano i modelli di genere prevalenti in Europa e il tipo di politiche che li hanno sostenuti. In questo scenario, la parità di genere nel lavoro e nella famiglia è solo parzialmente raggiunta dai paesi del nord Europa. Equità e conciliazione possono stare assieme, ma aumentando le possibilità di scelta (continua...)

Explaining disability trends in the United States, 1963-2015

Jona Schellekens

Utilizzando i dati provenienti dall’indagine sulla salute più longeva al mondo, la National Health Survey, Jona Schellekens mostra che la diminuzione della mortalità per malattie cardiovascolari negli Stati Uniti ha ritardato il declino della disabilità dagli anni ’70 agli anni ’80, mentre l’incremento dei livelli d’istruzione spiega la diminuzione di lungo periodo nella disabilità iniziata (continua...)

Geografia del controllo delle nascite

Steve S Morgan

Si espande velocemente, nel mondo, l’utilizzo dei metodi contraccettivi. Steve Morgan offre un sintetico quadro della situazione, e mette in guardia contro le politiche incaute che incentivano l’offerta dei vari prodotti e il loro utilizzo senza agire sulle motivazioni che inducono le donne e i loro partner a limitare il numero dei figli. Nel 1950, (continua...)

Impact of obesity on life expectancy levels and trends in Europe

Fanny Janssen, Nikoletta Vidra, Sergi Trias-Llimós
Impact of obesity

Dagli anni ’80, l’obesità è triplicata in molti paesi europei. Senza l’obesità, la speranza di vita in 26 paesi europei nel 2012 sarebbe stata, in media, più alta di 1,2 anni per i maschi e di un anno per le femmine. Inoltre, come sottolineano Fanny Janssen, Nikoletta Vidra e Sergi Trias-Llimós, l’aumento medio della speranza (continua...)

Ancora una cultura piena di stereotipi sulle donne

Maria Giuseppina Muratore

Nella popolazione italiana i pregiudizi sui ruoli di genere sono ancora molto radicati e sono spesso alla base di comportamenti violenti verso le donne. È quello che emerge dai principali risultati dell’Indagine Istat sugli stereotipi sui ruoli di genere e l’immagine sociale della violenza, condotta dall’Istituto Nazionale di Statistica nel 2018 presentati in questo articolo (continua...)

Demography and development in the maze of Indian districts

Sanjay K. Mohanty, Udaya S. Mishra, Rajesh K. Chauhan, Sayantani Chatterjee

Un forte contrasto tra gli indicatori demografici e di sviluppo emerge da una recente analisi dei 640 distretti dell’India, che Sanjay K. Mohanty, Udaya S. Mishra, Rajesh K. Chauhan e Sayantani Chatterjee riassumono per N-IUSSP. La crescita della popolazione, il rapporto tra i sessi, l’invecchiamento e il rendimento scolastico rispondono ai livelli di sviluppo locali, (continua...)

Il percorso a ostacoli della cittadinanza

Gianpiero Dalla Zuanna, Navneet Kaur
cittadinanza

Molti dei travagli che costellano l’accesso alla cittadinanza di migliaia di immigrati potrebbero essere attenuati, come argomentano Gianpiero Dalla Zuanna e Navneet Kaur, con semplici ritocchi alle legge vigente. La concessione della cittadinanza può sembrare una formalità giuridica, un argomento di dispute dottrinali, oppure un terreno di mero scontro ideologico. Al contrario, la concessione della (continua...)

Braccia contro frane

Ferruccio Pastore

Un territorio dissestato, ad alto rischio idro-geologico, come quello Italiano, ha bisogno di lavoro, molto lavoro, umile ma socialmente utilissimo. Ferruccio Pastore auspica l’avvio di un programma che si avvalga dell’apporto sistematico, guidato e professionalizzante per le migliaia di richiedenti asilo, migranti umanitari e rifugiati, a cui il nostro paese, volente o nolente, ha offerto (continua...)