• Italia

      • geodemos

      • mondo

      • migrazioni e stranieri

      • famiglie fecondità e welfare

      • anziani, salute e mortalità

      • giovani, istruzione e lavoro

      • Geodemografia 2019. Quindici scritti per meglio comprendere il mondo

      • I suoi primi quarant’anni. L’aborto ai tempi della 194

      • Verso la metà del secolo: un’Italia più piccola?

      • ius soli e ius culturae. Un dibattito sulla cittadinanza dei giovani migranti

      • I tre giganti, Cina India e Stati Uniti

      • tutte le pubblicazioni

100° giorno di pandemia Covid-19 in Italia: dati, stime e previsioni

Umberto De Santis

I grafici mostrano i dati osservati e quelli interpolati e previsti usando, fino al giorno 8 aprile, una logistica per i totali e una gaussiana per i valori giornalieri, mentre, a decorrere dal 9 aprile, tali curve sono state modificate, come spiegato in E ora qualcosa di leggermente diverso… (sulla modellazione del Covid-19). I dati sono registrati per l’intero periodo, ma le stime si basano solo su quelli (di diverso colore) compresi tra il 15 febbraio (giorno 1) e il 3 maggio (fonte: www.worldometers.info). Dal 4 maggio, infatti, con il cambiamento delle regole di distanziamento sociale, è possibile che gli eventi (contagi e decessi) seguano un’evoluzione di tipo diverso, non coerente con il modello utilizzato per la “fase 1” del contagio.

Per “casi” si intendono tutti i positivi, indipendentemente dal decorso della malattia. In corrispondenza del “picco” si indica in tutte le curve il giorno di massimo del numero di eventi giornalieri (che, nel caso delle due “simil-logistiche”, a sinistra, coincide con il punto di flesso).

Con i limiti dell’esercizio (che dipende dal programma di stima utilizzato -Matlab-, dai dati disponibili fino alla data indicata e dagli assunti, e cioè che le due curve prescelte siano adatte a descrivere l’andamento dei fenomeni considerati), si possono così stimare per entrambi i fenomeni (morti e positivi al virus) il punto di massimo giornaliero, l’ammontare finale e la data di “fine”, dove per “fine” si intende in realtà “quasi fine”, e cioè il giorno in cui il fenomeno raggiungerà (dovrebbe raggiungere, secondo il modello) il 99% del suo valore complessivo. Si ricorda che le stime qui proposte sono solo indicative, che, nella migliore delle ipotesi, sarebbero state valide solo se fossero rimaste in vigore le regole della “fase 1”.

 

Stime del 24 maggio 2020, 100° giorno

Stime del 23 maggio 2020, 99° giorno

Stime del 22 maggio 2020, 98° giorno

Stime del 21 maggio 2020, 97° giorno

Stime del 20 maggio 2020, 96° giorno

Stime del 19 maggio 2020, 95° giorno

Stime del 18 maggio 2020, 94° giorno

Stime del 17 maggio 2020, 93° giorno

Stime del 16 maggio 2020, 92° giorno

Stime del 15 maggio 2020, 91° giorno

Stime del 14 maggio 2020, 90° giorno

Stime del 13 maggio 2020, 89° giorno

Stime del 12 maggio 2020, 88° giorno

Stime del 11 maggio 2020, 87° giorno

Stime del 10 maggio 2020, 86° giorno

Stime del 09 maggio 2020, 85° giorno

Stime del 08 maggio 2020, 84° giorno

Stime del 07 maggio 2020, 83° giorno

Stime del 06 maggio 2020, 82° giorno

Stime del 05 maggio 2020, 81° giorno

Stime del 04 maggio 2020, 80° giorno

 

Stime del 03 maggio 2020, 79° giorno

Stime del 02 maggio 2020, 78° giorno

 

image_pdfimage_print