• Italia

      • geodemos

      • mondo

      • migrazioni e stranieri

      • famiglie fecondità e welfare

      • anziani, salute e mortalità

      • giovani, istruzione e lavoro

      • Geodemografia 2019. Quindici scritti per meglio comprendere il mondo

      • I suoi primi quarant’anni. L’aborto ai tempi della 194

      • Verso la metà del secolo: un’Italia più piccola?

      • “L’Ospite inatteso” il nuovo e-book di Neodemos

      • I tre giganti, Cina India e Stati Uniti

      • tutte le pubblicazioni

Archivio Pillole
2020 2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012 2011 2010 2009 2008 2007 2006

Con Bulgari e Rumeni la popolazione europea si avvicina al mezzo miliardo

Massimo Livi Bacci

Il primo di gennaio del 2007, Bulgaria e Romania hanno portato da 25 a 27 il numero dei membri della Unione Europea, quasi 30 milioni di abitanti in più, il 6 per cento della popolazione dell’intera area, che conta così 491 milioni di abitanti.Ma sono anche i due paesi più poveri della UE, con un (continua...)

420 milioni di americani nel 2050 ?

Massimo Livi Bacci

Mentre gli europei paventano il declino demografico, gli Stati Uniti prevedono un’espansione della propria popolazione da 300 milioni (2006) a 420 nel 2050, pari al 40 per cento in più. Il Census Bureau (http://www.census.gov/)basa questa previsione sul mantenimento della fecondità ad un livello superiore al rimpiazzo (2,1-2,2 figli per donna), su una speranza di vita (continua...)

70 milioni di francesi nel 2050?

Francesco Billari

La Francia avrà 70 milioni di abitanti nel 2050, se le attuali tendenze demografiche continueranno. Questo lo scenario centrale delineato dall’INSEE (l’istituto centrale di statistica francese) per l’evoluzione della popolazione transalpina nei decenni a venire. Si tratta di un aumento di 9,3 milioni rispetto al dato disponibile per il 2005. Malgrado questo aumento, anche in (continua...)

Attesa per i risultati del censimento irlandese

Stefano Molina

I riflettori sono puntati sull’Irlanda. Non paga di aver superato l’Inghilterra – nel 1998 – in termini di Pil pro capite a parità di potere d’acquisto, continua a crescere a ritmi vertiginosi. Superate di slancio anche Olanda, Austria e Danimarca, la “tigre celtica” produce oggi un Pil pro capite del 40% superiore alla media europea (continua...)

Una spinta per i giovani

Letizia Mencarini
giovani

È questo il sottotitolo dell’ultimo Rapporto sullo Sviluppo Mondiale pubblicato lo scorso settembre dalla Banca Mondiale (World Development Report). Il rapporto dice che ci sono 1 miliardo e 300 milioni di giovani dai 12 ai 24 anni nel mondo. Il gruppo più numeroso che ci sia mai stato nella storia dell’umanità. Tutto il rapporto incita (continua...)

Nel mondo delle migrazioni le donne stanno per sorpassare gli uomini

Stefano Molina
migrazioni

E’ stato presentato il 6 settembre il rapporto 2006 dell’UNFPA sullo Stato della popolazione mondiale (State of world population 2006 – A Passage to Hope: Women and International Migration), dedicato al ruolo della donna nelle migrazioni. Nell’universo delle migrazioni internazionali – da sempre caratterizzato, quasi a tutte le latitudini, da una più folta presenza maschile (continua...)

Sofia ama i bambini

Stefano Molina

All’inizio di agosto 2006, il parlamento bulgaro ha approvato una serie di misure con l’esplicito intento di favorire una ripresa della natalità. I permessi di maternità (al 90% dello stipendio) sono stati estesi dai precedenti 135 agli attuali 315 giorni. Inoltre, fino al compimento del secondo anno di vita del bambino è previsto un consistente (continua...)