• Italia

      • geodemos

      • mondo

      • migrazioni e stranieri

      • famiglie fecondità e welfare

      • anziani, salute e mortalità

      • giovani, istruzione e lavoro

      • Geodemografia 2018. Tredici scritti per meglio comprendere il mondo

      • I suoi primi quarant’anni. L’aborto ai tempi della 194

      • Verso la metà del secolo: un’Italia più piccola?

      • ius soli e ius culturae. Un dibattito sulla cittadinanza dei giovani migranti

      • I tre giganti, Cina India e Stati Uniti

      • tutte le pubblicazioni

Archivio Articoli
2020 2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012 2011 2010 2009 2008 2007 2006

Trentenni che vivono con i genitori: tutti “mammoni”?

Alessandro Rosina

Gli italiani fanno pochi figli, ma i figli rimangono figli più a lungo. All’età di 25 anni in gran parte d’Europa solo una minoranza dei giovani non hanno ancora conquistato una propria autonomia. Nel nostro paese è invece considerato normale rimanere nella famiglia di origine fino ai 30 anni. Alla base di questa particolarità della (continua...)

Le migrazioni di qualità

Corrado Bonifazi

Gli spostamenti di personale qualificato e quelli per motivi di studio stanno diventando sempre più importanti nella scena migratoria internazionale. E’ evidente che, in un mondo in cui crescono velocemente competizione e integrazione, poter disporre attraverso l’immigrazione di risorse umane qualificate può rivelarsi un’arma vincente per aumentare o mantenere le proprie quote di mercato. Nel (continua...)

Dove emigrare è una necessità

Letizia Mencarini

Le nuove rotte migratorie dal cuore dell’Africa Nell’ultimo decennio, nei paesi del sud Europa, i flussi di immigrati che provengono dall’Africa “nera” sub-sahariana sono sempre più intensi. L’Africa occidentale e saheliana, cioè quella dal Golfo di Guinea al Corno d’Africa[1], si sono progressivamente trasformate in bacino di partenza e transito di rotte che solcando il (continua...)

Se l’immigrato diventa un cittadino

Massimo Livi Bacci
cittadino

Il disegno di legge del Ministro Amato, che riforma le regole della concessione della cittadinanza, ha già scatenato – come prevedibile – le violente proteste della Lega e non poche riserve da parte di commentatori e politici del fronte moderato. Il dibattito parlamentare consentirà di mettere a fuoco e migliorare alcuni punti della proposta, augurandoci (continua...)

Gli assegni per i figli dopo una separazione tra coniugi

Gustavo De Santis
separazione

Prosegue senza interruzione, in Italia, la crescita delle rotture coniugali: le separazioni legali, ad esempio, sono passate dalle 51 mila del 1994 alle 83 mila del 2004. A una separazione non sempre segue un divorzio, che si verifica solo nel 60% dei casi circa, e che ha comunque un ritardo minimo di tre anni. Ma (continua...)

Vivere, lavorare e godersi la pensione

Gustavo De Santis
pensioni

Pensioni e invecchiamento: allarmi periodici La questione previdenziale torna periodicamente alla ribalta sulla scena politica. Le occasioni contingenti possono essere varie: lo “scalone del 2008”, che è poi un tentativo di ritardare l’accesso alla pensione (non più a 57, ma a 60 anni almeno); oppure le scadenze non rispettate della riforma Dini, del 1995, che (continua...)

Italiani di oggi e di domani

Corrado Bonifazi

Il disegno di legge di modifica della normativa relativa alla concessione della cittadinanza approvato dal governo lo scorso agosto, rappresenta un altro importante tassello alla revisione della politica migratoria. Il provvedimento è relativo a uno degli aspetti chiave del rapporto tra immigrati e società d’arrivo: dopo quanto tempo, o al verificarsi di quali condizioni, l’immigrato (continua...)

Minoranze e globalizzazione

Alessandro Rosina
globalizzazione

Sono ventuno le minoranze etnico-linguistiche presenti nel nostro Paese: Arbëreshë, Carinziani, Carnici, Catalani, Cimbri, Corsi, Croati, Ebrei di Roma, Franco-Provenzali, Friulani, Gallo-italici e Gallo romanzi del meridione, Grecanici, Ladini, Mòcheni, Occitani, Sloveni, Tabarchini, Tirolesi, Walser, “Zingari”. Ne fanno parte, nel complesso, circa due milioni di abitanti. Si tratta virtualmente della ventunesima regione italiana, più popolosa (continua...)

Cave puerum (Cani e bambini)

Francesco Billari
bambini

Al Parco Siamo in una città italiana, in un parco. I cani, rigorosamente privi di museruola, in parte senza guinzaglio, scorrazzano. Liberi e belli. Hanno a disposizione spazi delimitati dove compiono i loro bisogni, che alcuni padroni sensibili verso il prossimo provvedono a raccogliere e gettar via adeguatamente impacchettati. Purtroppo, altri padroni, forse distratti o (continua...)

Le mosse per vincere la partita delle pensioni

Massimo Livi Bacci

Sulle pensioni si gioca, in tutto il mondo sviluppato, una partita complessa e difficile, che ha radici lontane. Nei due o tre decenni successivi alla seconda guerra mondiale la crescita economica era accompagnata da una demografia favorevole: pochi anziani, molti giovani e una forza di lavoro in espansione. Purtroppo le regole pensionistiche che allora si (continua...)

La risorsa immigrazione

Massimo Livi Bacci

La questione migratoria è entrata con vigore nell’agenda del Governo. Ricordo i fatti nuovi: la revisione annunciata della legge sulla cittadinanza, con un passaggio dallo ius sanguinis allo jus soli e, si spera, una semplificazione delle procedure; il nuovo decreto sui flussi che annuncia la concessione di oltre 300.000 permessi di lavoro (oltre ai 170.000 (continua...)