scrivi per noi

Neodemos.it accoglie ed incoraggia contributi esterni. Se vuoi partecipare invia un tuo testo all’indirizzo contributi@neodemos.it: lo prenderemo in considerazione e lo pubblicheremo, a condizione che rispetti i criteri che troverai riportati qui di seguito. La redazione si riserva di rifiutare qualsiasi contributo che non rispetti tali criteri. Saranno inoltre ignorati i messaggi pubblicitari, quelli contenenti insulti, i messaggi a sfondo razzista, nonché quelli il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi vigenti in materia di diffamazione, istigazione a delinquere o alla violenza. La redazione, si riserva inoltre di intervenire sui testi per piccole modifiche stilistiche senza doverne dare comunicazione preventiva all’autore.

Criteri per la pubblicazione:

SINTONIA TEMATICA. L’argomento deve essere di natura demografica in senso lato: a titolo di esempio, genitori e figli, migrazioni, pensioni vanno bene. Proteste per un rigore non dato… non vanno bene. Ma un’analisi dell’età dei calciatori di serie A è benvenuta, sempre che rispetti i criteri successivi.

RILEVANZA E ATTUALITA’. La redazione darà la precedenza a contributi su temi “caldi”, ossia rilevanti per le politiche sociali e attuali per i media.

DIMENSIONI. Su Internet nessuno legge testi lunghi. Verranno quindi accettati solamente testi inferiori alle 6.000 battute, spazi compresi (“articoli”) e testi inferiori alle 2.000 battute, spazi compresi (“pillole”).

STRUTTURA. Sono indispensabili per ogni articolo: (a) il titolo (b) l’abstract fino a 3 righe per l’home page e per i richiami via mail (c) il testo, scandito da sottotitoli.

NOTE-BIBLIOGRAFIE-ALLEGATI. Sono accettati a condizione che siano veramente indispensabili: ad esempio per rinviare allo studio di cui si presentano alcuni risultati.

TABELLE, GRAFICI E MAPPE. Molto benvenuti, nei formati abituali, e con il consiglio di preferire la semplicità alla complessità.

IMMAGINI, FOTO. Possono essere allegate agli articoli e alle pillole a condizione che siano svincolate da ogni diritto di utilizzo.

PAROLE CHIAVE. Poiché i termini specialistici ricorrenti quali cadenzacoortenuzialitàciclo di vita,feconditàfertilitàtavola di mortalitàsperanza di vita, ecc. saranno linkati alla loro definizione, gli autori sono invitati ad evidenziarli in grassetto nei propri testi e a proporre definizioni per parole ancora non incluse nel glossario.

COMMENTI. Gli autori, se lo desiderano, potranno rispondere agli eventuali commenti agli articoli che i lettori potranno inserire in un apposito spazio in fondo agli articoli stessi. La redazione si riserva il diritto di filtrare tanto i commenti quanto le eventuali risposte.

AUTORI E ANONIMATO. I testi vanno firmati con nome, cognome ed eventuale affiliazione. L’autore ha inoltre la facoltà di rendere visibile il proprio indirizzo di posta elettronica, oltre che alla redazione, anche ai lettori. Neodemos.it garantisce l’anonimato a chi, per motivi personali o istituzionali, non volesse apparire. In tal caso l’autore è invitato a scegliersi uno pseudonimo col quale firmare i contributi.

STILE

  SI’ NO
Serietà Seriosità
Precisione Tecnicismi
Ironia Polemiche personali
Un’idea Dieci idee

 

Infine ecco un breve estratto dai “38 consigli di buona scrittura” di Umberto Eco.

  • Allontanati dalle allitterazioni, anche se allettano gli allocchi.
  • Non è che il congiuntivo va evitato, anzi, che lo si usa quando necessario.
  • Evita le frasi fatte: è minestra riscaldata.
  • Sii avaro di citazioni. Diceva giustamente Emerson: “Odio le citazioni. Dimmi solo quello che sai tu.”
  • Sii sempre più o meno specifico.
  • Metti, le virgole, al posto giusto.
  • C’è davvero bisogno di domande retoriche?
  • Inutile dirti quanto sono stucchevoli le preterizioni.
  • Non usare mai il plurale majestatis. Siamo convinti che faccia una pessima impressione.
  • Non devi essere prolisso, ma neppure devi dire meno di quello che.
  • Una frase compiuta deve avere