MENUMENU
  • i nostri esperti
  • temi trattati
      • Italia

      • geodemos

      • mondo

      • migrazioni e stranieri

      • famiglie fecondità e welfare

      • anziani, salute e mortalità

      • giovani, istruzione e lavoro

  • pubblicazioni
      • Geodemografia 2018. Tredici scritti per meglio comprendere il mondo

      • I suoi primi quarant’anni. L’aborto ai tempi della 194

      • Verso la metà del secolo: un’Italia più piccola?

      • ius soli e ius culturae. Un dibattito sulla cittadinanza dei giovani migranti

      • I tre giganti, Cina India e Stati Uniti

      • tutte le pubblicazioni

Archivio Articoli
2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012 2011 2010 2009 2008 2007 2006

Avere figli in Italia: una questione di BES

Alessandra De Rose, Filomena Racioppi, Maria Rita Sebastiani
Benessere Equo e Sostenibile (BES)

Il reddito è importante, si sa, ma contano anche le condizioni di vita più generali che, nel loro insieme, concorrono a migliorare o peggiorare la qualità della vita. Questi aspetti (anche) extraeconomici sono, da relativamente poco tempo, oggetto di misurazione da parte dell’Istat attraverso una serie di indicatori del cd. benessere equo e sostenibile, o (continua...)

Longer and shifted reproductive lives amongst adolescent mothers

John Tomkinson

Le madri adolescenti sono atipiche non solo all’inizio della loro carriera riproduttiva, ma anche nelle fasi successive, caratterizzate da un ritmo più intenso ma più lento, osserva John Tomkinson. Piccole variazioni si osservano tra la fecondità successiva delle madri adolescenti sia in Francia, dove sono rare, sia in Inghilterra e Galles, dove rimangono più comuni. (continua...)

Tale padre, tale figlio? Uno sguardo alle statistiche sulla istruzione nei paesi OCSE

Francesco Chelli, Mariateresa Ciommi, Francesca Mariani, Maria Cristina Recchioni
istruzione nei paesi OCSE

Riproduzione sistematica delle disuguaglianze sociali e accesso limitato all’istruzione terziaria sono due facce della stessa medaglia: è questa la lettura che Francesco Chelli e colleghi offrono dei dati periodicamente forniti dall’Ocse sui livelli di istruzione conseguiti dalla popolazione degli stati membri. (continua...)

Studiare paga (anche in Italia)

Daniele Checchi
studiare

Studiare conviene, sia in termini di reddito (da lavoro e totale), sia in termini di probabilità di occupazione. Un osservatore “miope”, con un orizzonte temporale troppo corto (come potrebbe essere un ventenne che ragiona nell’arco dei successivi 10-15 anni) può ricavare l’impressione opposta, e quindi smettere troppo presto di studiare. (continua...)

Il matrimonio tra persone dello stesso sesso: cosa se ne pensa in Italia

Giulia M. Dotti Sani

Dal giugno 2016 è in vigore la legge che ha introdotto nel nostro ordinamento l’istituto delle unioni civili con il riconoscimento giuridico della coppia formata da persone dello stesso sesso. Giulia M. Dotti Sani attraverso i dati della European Social Survey del 2017 racconta  cosa  pensano gli  italiani dei matrimoni tra persone dello stesso sesso, (continua...)

Work stress among older employees in Germany: effects on health and retirement age

Jana Mäcken

Un modo per affrontare l’invecchiamento della popolazione e le sue conseguenze negative sul sistema pensionisticio è di aumentare l’età minima alla pensione. Tuttavia, la maggior parte dei lavoratori dipendenti va in pensione prima dell’età prevista. Jana Mäcken testa l’ipotesi che lo stress da lavoro possa avere un effetto sull’età al pensionamento effettivo di tipo diretto (continua...)

Sesso: Marte e Venere stanno diventando sempre più simili?

Alessandra Minello, Marcantonio Caltabiano, Gianpiero Dalla Zuanna, Daniele Vignoli
sesso

La sessualità dei giovani italiani continua a modificarsi, divenendo sempre più simile a quella vissuta dai coetanei dell’Europa Settentrionale e Occidentale. Come raccontano Alessandra Minello e colleghi, comportamenti e opinioni rigardo al sesso di ragazzi e ragazze sono sempre più simili, anche se si osservano nuove differenze di genere, in particolare nei confronti dell’omosessualità. Prima (continua...)

Where, in India, is hospital birth safer for babies than home birth?

Diane Coffey
india

L’Obiettivo di Sviluppo sostenibile 3 mira a ridurre la mortalità nneonatale (NNM) a 12 decessi per 1000 nascite entro il 2030. Ridurre l’NNM in India è fondamentale per questo obiettivo perché questo paese conta il 27% dei decessi neonatali globali. Ricerche recenti, sintetizzate in questo articolo da Diane Coffey, suggeriscono che esiste una importante eterogeneità (continua...)

Low migrant death rates: actual or artefactual?

Matthew Wallace

The mortality of immigrants, even those from poor countries, is lower than that of natives, even in rich receiving countries. In this article, Matthew Wallace examines whether this advantage is real or a data artefact. He finds that migrants do have lower death rates, but that data biases explain some of the advantage. He also (continua...)

Quando la migrazione divide le famiglie a metà: caratteristiche e benessere dei genitori transnazionali in Italia

Francesca Tosi
genitori transnazionali in Italia

Nonostante le famiglie transnazionali siano piuttosto diffuse a livello globale, si sa ancora poco di come le migrazioni di uno o più membri di una famiglia, nonché l’instaurarsi di relazioni di cura a distanza che ne consegue, incidano sul benessere individuale dei suoi diversi membri. (continua...)

Persistence and reversals in Nordic fertility

Marika Jalovaara, Gerda Neyer, Gunnar Andersson
Nordic fertility

Molti studi dimostrano che le donne con un’istruzione elevata hanno pochi figli e una maggiore incidenza di donne senza figli, ma come dimostrano Marika Jalovaara e colleghi, i modelli comportamentali nei paesi nordici sono cambiati notevolmente: i differenziali di fecondità in base all’istruzione femminile sono quasi scomparsi e la percentuale di donne senza figli è (continua...)

Di nuovo emigranti

Corrado Bonifazi, Frank Heins
emigranti

La recente ripresa dell’emigrazione italiana ha suscitato un ampio interesse, anche per la sorpresa di trovarsi di fronte a un fenomeno che si considerava ormai superato e definitivamente archiviato. In questo articolo ne parlano Corrado Bonifazi e Frank Heins. Considerando la dinamica migratoria con l’estero degli italiani a partire dal 1980 (Fig. 1), primo anno (continua...)

Brevi note sull’emigrazione italiana verso il Venezuela

Antonio Cortese

Il Venezuela, a seguito della crisi politica ed economica che sta attraversando, ha attratto l’attenzione dei mass media in tutto il mondo. Non tutti sanno però che questo paese del Sudamerica in passato ha attratto numerosi migranti italiani. Antonio Cortese racconta la storia di questa migrazione dalla fine dell’Ottocento agli anni Sessanta del Novecento. La (continua...)

Education disruptions in the 1980s contributed to the stalled fertility decline in Africa around 2000

Endale Kebede, Anne Goujon, Wolfgang Lutz, Nicholas Gailey
fertility decline in Africa

Mascherati dal tempo, le discontinuità nell’istruzione registrate negli anni ’80 aiutano a spiegare perché il costante calo della fertilità si sia arrestato in maniera sorprendente negli anni 2000 in dieci paesi dell’Africa sub-sahariana. I risultati, secondo Endale Kebede, Anne Goujon, Wolfgang Lutz e Nicholas Gailey, sottolineano quanto sia cruciale riconoscere il ruolo dell’istruzione nel moderare (continua...)

La mobilità è un valore, ma l’Europa non ne approfitta

Massimo Livi Bacci
mobilità n europa

L’Europa ha un’alta densità demografica, ottime comunicazioni, alta urbanizzazione, vaste aree integrate e industrializzate, forti disuguaglianze economiche tra stati: tutte condizioni, osserva Massimo Livi Bacci, che favoriscono, anziché frenare, la mobilità interna. Ma questa rimane assai bassa, per ragioni di natura legale, amministrativa e, in particolare, linguistiche. Se l’Europa – quella dei 28, includendo per (continua...)

Gender equality and fertility: is there a connection?

Martin Kolk
Gender equality and fertility

Negli ultimi decenni, la ricerca ha suggerito che l’uguaglianza di genere potrebbe avere un effetto positivo sulla fecondità nei paesi ad alto reddito. Tuttavia, se questa relazione sembra confermata su dati cross-sectional (tra paesi nello stesso momento), risulta meno evidente  longitudinalmente (stesso paese nel tempo), come mostra Martin Kolk. Nel complesso, non c’è ancora una (continua...)

Gli italiani alla vigilia della Grande crisi del 2008 e dieci anni dopo: opinioni e giudizi su alcuni temi che animano l’attuale dibattito pre-elettorale

Simona Maria Mirabelli
grande crisi del 2008

Il confronto tra le opinioni degli Italiani all’inizio della grande crisi e nella attualità mostrano, scrive Simona Maria Mirabelli, un andamento “altalenante” della fiducia nei confronti del Paese. Le espressioni di ottimismo dei cittadini si alternano continuamente a quelle di segno contrario, alla ricerca di nuovi riferimenti (politici, sociali, culturali) che sappiano dare voce e (continua...)

Global family change: persistent diversity with development

Luca Maria Pesando

Decenni di mutamenti demografici, economici e sociali hanno radicalmente trasformato le strutture, i ruoli di genere e i legami intergenerazionali nelle famiglie di tutto il mondo, inizialmente nei paesi ad alto reddito (HIC) e più recentemente nei paesi a reddito medio-basso (LMIC). Luca Maria Pesando e il gruppo Global Family Change (GFC) mostrano che le (continua...)

Una riforma fiscale ispirata alla Francia per incentivare la natalità in italia?

Paolo Brunori, Maria Luisa Maitino, Letizia Ravagli, Nicola Sciclone

Una riforma fiscale “alla francese” basata sul cosiddetto quoziente familiare è stata spesso indicata come una possibile soluzione al problema della denatalità in Italia. Paolo Brunori, Maria Luisa Maitino, Letizia Ravagli e Nicola Sciclone ci mostrano che, se da un lato una tale riforma fiscale agevolerebbe le famiglie più numerose, dall’altro non sarebbe neutrale in (continua...)

Population aging and fiscal challenges in China

Feng Wang, Ke Shen, Yong Cai
China

I rapidi cambiamenti economici e demografici possono rappresentare una seria sfida per i governi, soprattutto quando si deve costruire un moderno sistema di welfare, con un passaggio radicale dalla protezione sociale orientata verso la famiglia e lo stato. Il caso della Cina, come sottolineano WANG Feng, Ke SHEN e Yong CAI, può essere particolarmente rilevante (continua...)

Roma Capitale: oltre mezzo milione di stranieri

Fabrizio Ciocca
Roma Capitale

Oggi la città metropolitana di Roma Capitale rappresenta il territorio italiano con il maggior numero di immigrati regolari: 1 ogni 8 residenti. Un fenomeno, quello dell’aumento della popolazione straniera, in continua crescita. In questo articolo ce ne parla Fabrizio Ciocca. La popolazione straniera sul territorio romano è da considerarsi un fenomeno oramai non solo stabile (continua...)

The ‘Healthy Immigrant Effect’: the role of educational selectivity

Mathieu Ichou, Matthew Wallace
Immigrant

L’interesse per i fenomeni migratori si è intensificato negli ultimi tempi e le politiche restrittive stanno guadagnando un crescente sostegno politico. Alla base di tale visione, si sono diffuse alcune idee errate come quella che gli immigrati siano i responsabili della diffusione di malattie e che costino troppo al sistema sanitario. (continua...)

Per troppi giovani la buona occupazione è diventata un miraggio. Evidenze da uno studio pilota

Ugo Trivellato
occupazione

Le condizioni di lavoro dei giovani costituiscono una delle principali preoccupazioni nella nostra società. Per cogliere l’entità e le caratteristiche dei mutamenti nel percorso di partecipazione al lavoro dei giovani sono necessari dati più dettagliati e tali da poter seguire nel tempo i differenti gruppi di giovani. Ugo Trivellato ci presenta alcuni risultati derivanti da (continua...)

The rural-urban fertility gradient in the global South

Mathias Lerch
rural-urban fertility

Le dinamiche demografiche a livello globale sono fortemente influenzate dalle trasformazioni nei livelli di fecondità tra le aree urbane e rurali nel Sud del mondo Tuttavia, non è stata osservata alcuna regolarità nel corso del tempo. Mathias Lerch riconsidera le tendenze nel lungo periodo in 60 paesi relativamente all’eccesso di fecondità delle aree rurali rispetto (continua...)

Gender gaps in life expectancy and alcohol consumption in Eastern Europe

Sergi Trias-Llimós, Fanny Janssen

L’aspettativa di vita delle donne è superiore a quella degli uomini e questo è vero soprattutto nei paesi dell’Europa orientale. Sergi Trias-Llimós e Fanny Janssen mostrano che  più del 15% della differenza di mortalità per genere è attribuibile all’abuso di alcol. La loro analisi, relativa  a otto paesi dell’Europa centrale e orientale (CEE) osservati nel (continua...)

Donne senza figli in Italia

Alessandra Minello, Eleonora Meli, Valentina Tocchioni

Anche in Italia cresce la quota di donne che non considerano la maternità come fondamentale nel loro progetto di vita. Alessandra Minello, Eleonora Meli e Valentina Tocchioni ci forniscono una immagine delle principali caratteristiche di queste donne cosiddette “childfree” sottolinenando come la piena realizzazione personale femminile non deve necessarimente passare attraverso la maternità. La quota (continua...)

Anziani sempre più “giovanili”: evitiamo le letture superficiali

Vittorio Filippi
Anziani

A pochi giorni dall’annuncio dell’Istat di un ulteriore allungamento delle speranze di vita in Italia, è opportuno domandarsi se la quantità degli anni e la loro qualità stiano andando a braccetto: Vittorio Filippi ci mette in guardia da interpretazioni superficiali, che non cogliendo la complessità del fenomeno dell’invecchiamento potrebbero condurre a scelte infelici sul piano (continua...)

Geodemografia 2018. Tredici scritti per meglio comprendere il mondo

Neodemos
Geodemografia

Da oggi è disponibile, sul nostro sito, il nuovo e-book “Geodemografia 2018. Tredici scritti per meglio comprendere il mondo”, frutto della collaborazione tra Neodemos e la rivista Limes iniziata nel 2018. Nell’ e-book che oggi presentiamo sono raccolti i contributi alla rubrica “Geodemos”, frutto di una collaborazione tra Neodemos e Limes e pubblicati nel 2018, (continua...)

The political responsibility for sexual and reproductive health and rights

Alaka Basu

I rappresentanti politici sono regolarmente accusati di non seguire le promesse. Ricevono meno critiche per non parlare dei diritti dei cittadini. Nel caso della salute e dei diritti sessuali e riproduttivi (SRHR), le parole sono consequenziali come le azioni. Il basso sostegno verbale alla SRHR rischia di compromettere le politiche e incoraggiare sanzioni per la (continua...)

Economia e immigrazione: rischio collisione per Trump?

Andrea Marrocchesi
politica migratoria di Trump

Andrea Marrocchesi riflette sulle possibili ripercussioni economiche sfavorevoli della politica migratoria di Trump, che persegue la costruzione del muro sul confine col Messico, suo cavallo di battaglia nella campagna elettorale. Dopo 35 lunghissimi giorni, i dipendenti della pubblica amministrazione statunitense hanno finalmente potuto tirare un sospiro di sollievo. Dopo ben 5 settimane si è infatti (continua...)

L’immigrazione secondo Donald Trump, nel discorso sullo stato dell’unione del 30 gennaio 2019

Donald Trump
trump

As we have seen, when we are united, we can make astonishing strides for our country. Now, Republicans and Democrats must join forces again to confront an urgent national crisis. The Congress has 10 days left to pass a bill that will fund our Government, protect our homeland, and secure our southern border. Now is (continua...)

Four compelling reasons to fear population growth

Massimo Livi Bacci
population growth

Following on from last week’s article, Massimo Livi Bacci details four specific threats to human survival (or, at least, quality of survival) that are directly linked to population growth. Four population-driven threats to space If from abstract principles and paradigms of my previous article (Malthus, forever?), we turn to the real, contemporary world, we may (continua...)

Bilancio Istat 2018: Sdraiati sul fondo

Neodemos
Bilancio Istat 2018

In margine al bilancio del 2018, reso noto oggi dall’Istat, Neodemos ribadisce che la demografia italiana rimane “sdraiata sul fondo”, come un sottomarino in avaria che non riesce ad emergere: le nascite sono in ulteriore declino e per il quarto anno consecutivo la popolazione è in diminuzione. La demografia italiana del 2018, secondo il bilancio (continua...)

Malthus, forever?

Massimo Livi Bacci

Malthus is long dead, but his ideas live on and are still widely debated today. Massimo Livi Bacci argues that he was probably right, after all. Malthus and the limits to growth Concise and clear, Malthus wrote in the first chapter of his Essay: “Through the animal and vegetable kingdoms, nature has scattered the seeds (continua...)

Le adozioni internazionali in Italia: poche ma buone

Gerardo Gallo, Salvatore Strozza

Il numero delle adozioni internazionali, accresciutesi fino al 2010, è diminuito negli ultimi anni seguendo il trend internazionale. Sulla base dei dati del censimento demografico del 2011 Gerardo Gallo e Salvatore Strozza mostrano come le iniziali difficoltà di inserimento scolastico dei figli adottivi siano superate meglio di quanto avvenga per i figli degli immigrati  (continua...)

Il Patto Globale per la Migrazione: cosa dice, cosa non dice, e perché non piace a Trump, Salvini e molti altri

Massimo Livi Bacci

L’11 dicembre scorso, a Marrakech, è stato firmato da 164 paesi il Patto Globale per la Migrazione; 12 paesi, tra cui gli Stati Uniti e l’Italia hanno negato la loro firma. Massimo Livi Bacci richiama la natura del patto, sintetizza i suoi contenuti, e spiega perché non piace a Donald Trump e a Matteo Salvini. (continua...)

The impact of transportation infrastructures on growth and development

Bishal Bhakta Kasu, Guangqing Chi

Nelle economie in via di sviluppo, le infrastrutture di trasporto sono considerate un fattore di crescita. Ma è ancora vero quando l’economia diventa matura? Bishal Kasu e Guangqing Chi rispondono a questa domanda analizzando per gli USA dati a livello di contea relativi al periodo 1970-2010. (continua...)

L’Europa, l’Italia e l’immigrazione

Corrado Bonifazi
l’immigrazione

L’immigrazione ha acquistato in questi ultimi mesi un ruolo centrale nella discussione politica del nostro paese, soprattutto per gli interventi del nuovo governo che hanno determinato una ulteriore contrazione degli sbarchi. Come mostra Corrado Bonifazi nel suo contributo, la situazione non può però essere ridotta solo a questo aspetto e il ruolo dell’immigrazione va inquadrato (continua...)

The ultimate inequality: vast mortality disparities across U.S. regions

Wesley James, Jeralynn Cossman, Julia Wolf

Le differenze della mortalità costituiscono l’esito (definitivo) delle disuguaglianze di salute. Combinando i concetti di regione e divisioni territoriali, Wesley James, Jeralynn Cossman e Julia Wolf evidenziano le variazioni nella mortalità negli Stati Uniti al fine di rispondere alla seguente domanda: (continua...)

Neodemos si internazionalizza

Neodemos

Nell’uscita odierna di Neodemos i lettori s’imbatteranno in una novità, che ci auguriamo benvenuta: ogni martedì, a cominciare da oggi, ospiteremo un articolo di buona divulgazione in inglese, dedicato a temi di natura internazionale. L’uscita del venerdì resterà invece in italiano, e sarà dedicata soprattutto a temi di rilevanza nazionale, anche se non mancheranno, come (continua...)

Fertility preferences and reproductive outcomes in the developing world*

John Bongaarts, John Casterline

L’attuazione dei desideri di fecondità attraverso la contraccezione risulta imperfetta, con conseguenti nascite non pianificate e aborti indotti. I più alti tassi di gravidanza non pianificati (oltre due gravidanze durante la vita di una donna) sono osservati in quei paesi che si stanno avvicinando alla fine della transizione della fecondità. La metà di queste gravidanze (continua...)

Stranieri in Italia: vince il modello familiare tradizionale?

Simona Maria Mirabelli
Stranieri in Italia

I migranti portano con sé cultura, valori, giudizi e pregiudizi, e non potrebbe essere diversamente. Tuttavia, questi si modificano man mano che aumenta la loro “anzianità migratoria”. Simona Maria Mirabelli offre alcuni spunti sul variare delle opinioni degli immigrati, secondo provenienza e durata di permanenza in Italia, circa il ruolo della donna e dell’uomo nella (continua...)

Il declino delle nascite si può fermare

Alessandro Rosina, Marcantonio Caltabiano
Il declino delle nascite

L’Italia sembra rassegnata ad assecondare la china di un cronico declino delle nascite. Nella Legge di bilancio appena approvata non si intravede alcun salto di qualità rispetto a quanto fatto (inefficacemente) dai governi precedenti. Eppure il peggioramento degli squilibri demografici non è di per sé un destino segnato, come mostrano Marcantonio Caltabiano e Alessandro Rosina (continua...)